Vittorio Militone - CONDOR

La certificazione di un'azienda promuove sempre un miglioramento dell'efficacia e quindi anche della qualità del prodotto.
Nel nostro settore, in particolare, che è fortemente legato a normative cogenti, la certificazione ha significato una maggiore confidenza del mercato del rispetto proprio delle norme cogenti.
Ovviamente ci sono sempre delle differenze fra aziende, dato che ciascuno interpreta al proprio interno l'applicazione da dare ai sistemi certificati, ma un miglioramento generalizzato c'è sicuramente stato negli ultimi anni. Il nostro approccio alla qualità è sempre stato il più pragmatico possibile: in primo luogo al di là dei requisiti da rispettare siamo interessati ai vantaggi che il cliente può ricavare, perché il cliente è sempre stato per noi al centro dell'attenzione: se un'attività non produce un vantaggio finale per il cliente allora non vale la pena avviarla.
In secondo luogo abbiamo utilizzato la qualità come strumento per il miglioramento delle prestazioni dei nostri collaboratori. In ultimo ci tengo a sottolineare come per noi la qualità non deve generare carta inutile o, peggio ancora, sovrastrutture burocratiche da impiegare per il rispetto fittizio di requisiti che a noi sono sembrati sempre dettati dal buon senso e quindi naturali da applicare. Non abbiamo mai scaricato sul prezzo finale la qualità, che anzi ci ha consentito di rafforzare i vantaggi competitivi che fanno della nostra azienda quello che oggi è.

Vittorio Militone - CONDOR