Un impiego multidirezionale

Presente da circa un ventennio nel settore dell'edilizia, il CONDOR si propone come consulente globale. La holding è riuscita a conquistare la quota primaria del mercato nazionale nel settore ponteggi e, attualmente, punta a diventare un player di riferimento del mercato globale.
Dopo lo sbarco con successo in sei Paesi dell'Unione europea, la Corporate sta pianificando una presenza diretta in Germania e accordi di partnership in Francia e Spagna. Ben delineati i programmi per l'Europa, si punta adesso all'Asia.
A contraddistinguere questa realtà imprenditoriale è sicuramente la flessibilità, come dimostrano il cambiamento e la diversificazione non solo dei processi ma anche dei prodotti, che il Gruppo ha adattato progressivamente alle richieste dell'utenza passando, così, dalla monocultura del ponteggio alla attrezzistica da cantiere e, ora, ai palchi e tribune per lo spettacolo e lo sport.
Il volano di tale diversificazione è il Multicom, il ponteggio modulare multidirezionale che sfaccetta il suo impiego nei settori più disparati e, a meno di un anno dal suo lancio, sta traghettando con successo il CONDOR verso orizzonti nuovi di business.
Processi produttivi all'avanguardia e meticolosi controlli di qualità ne fanno un prodotto particolarmente apprezzato in campo internazionale. Velocità di montaggio, qualità dei materiali utilizzati ed estetica lo caratterizzano. Tendendolo ideale per applicazioni negli impianti industriali, nelle centrali elettriche, nei cantieri edili, sulle piattaforme petrolifere e per strutture del mondo dello spettacolo e dello sport.
Realizzato negli stabilimenti della CONDOR di Salerno e dell'EDILCOMEC di Torino e sottoposto a severi test di collaudo e controlli di qualità a monte della catena produttiva, Multicom è omologato e certificato secondo la normativa italiana ed europea Iso 9001: Vision 2000. Multicom ha già riscosso un notevole successo tra gli addetti ai lavori.
Utilizzato a Torino per l'intervento conservativo dello storico Palazzo Carignano, sede del I Parlamento italiano, a Roma per la ristrutturazione della facciata della Chiesa Nuova e per l'allestimento di varie manifestazioni di respiro nazionale che hanno caratterizzato l'estate capitolina, il Multicom è stato richiesto dagli organizzatori delle Olimpiadi della neve organizzate a Torino per il prossimo 2006. Univoco il parere degli utilizzatoli.
L'impiego del sistema multidirezionale Multicom ha fatto registrare un'estrema flessibilità delle strutture allestite, la possibilità, nel caso dell'impiego in campo strettamente edile, di tutelare la pulizia delle facciate dei manufatti garantendo un particolare impatto estetico. Da segnalare inoltre la rapidità di montaggio.
Le imprese che hanno utilizzato il Multicom, abituate ad usare un tradizionale ponteggio a tubo e giunti, hanno evidenziato un risparmio di tempo di montaggio di circa il 70%.