L'iniziativa - industria e distretti ecco il seminario

La figura dell'imprenditore e la sua importanza a livello sociale; la validità dei distretti industriali; l'innovazione tecnologica; il passaggio generazionale. Questi ed altri i temi che hanno dato spunto ad una serie di riflessioni nel corso del seminario ''Né piccola, né grande, solo impresa di successo'' organizzato dal Gruppo giovani di Confindustria Avellino e dalla Condor, azienda di Conza della Campania leader nella produzione di ponteggi, che ha visto in qualità di relatore, Paolo Preti, docente di Organizzazione aziendale presso l'Università della Valle d'Aosta e direttore del master Pmi alla Sda Bocconi di Milano.
All'incontro hanno partecipato anche Salvatore Amitrano, presidente del Gruppo giovani di Confindustria Avellino e Nunzia Petrosino, responsabile finanziario della ConDor.''Non c'è benessere se non c'è lavoro e non c'è lavoro senza impresa'', ha tra l'altro osservato Preti, che ha poi richiamato l'attenzione dei partecipanti sull'attuale situazione economica del Paese. ''Non c'è declino - ha sotenuto con forza il relatore - stiamo solo vivendo un momento di metamorfosi.
E ogni cambiamento, si sa, inizia bene e finisce bene. Invece di crocifiggere gli imprenditori e attribuire al nanismo industriale e al capitalismo familiare le cause dell'attuale momento di criticità, riconosciamo alle piccole e medie imprese il merito di tenere in piedi l'economia del Paese''.