In quota e in sicurezza

Nuovi criteri di costruzione e nuovi materiali consentono oggi di realizzare ponteggi solidi e stabili, ma anche leggeri, maneggevoli e di facile montaggio. Sempre più pratici e performanti, i nuovi sistemi proposti dalle aziende presentano anche innovativi accorgimenti tecnici che ne migliorano prestazioni e sicurezza.

Ponteggio sicuro Risk Free

Risk Free di CONDOR è un sistema di ponteggio che consente l’assemblaggio e lo smontaggio in sicurezza senza l’utilizzo di dispositivi di protezione da parte dell’operatore come espressamente specificato nel libretto di accompagnamento e consentito dalle normative in materia di sicurezza (decreto Legislativo 81/2008, En 12810 Parte 1-2 e En12811 Parte 1-2-3). Il ponteggio è composto da: il parapetto di testata con passo di 105 centimetri, quello di facciata con passo di 180/250 centimetri, il telaio con passo di 105 centimetri, corrente, diagonale, tavola e fermapiede. È dotato anche di pezzi speciali quali botola e telaio per partenza ravvicinata. Telai, parapetti di facciata e di testata, correnti, diagonali e passerelle sono in acciaio zincato protetto contro la corrosione e vengono prodotti in dimensioni standard con passo variabile da 1,8 metri a 2,5 metri. Su richiesta vengono progettati elementi speciali per ponteggi di configurazione e geometria particolari. Rispetto al ponteggio tradizionale le tavole e i fermapiede di Risk Free possono essere montate dal basso azzerando il rischio di montare portali e parapetti sollevandoli dal piano superiore; le tavole sono autoportanti, non richiedendo quindi né il montaggio di diagonali in pianta né di correnti interni. Grazie alla configurazione triangolare delle sponde, lo stoccaggio risulta semplificato e il trasporto facilitato per via del minore ingombro degli elementi. Il montaggio è facile e veloce, basta inserire il gancio sagomato superiore del parapetto nella boccola superiore del telaio, si fa ruotare il parapetto in alto e si inserisce l’altro gancio nella boccola superiore del secondo telaio, senza l’impiego di attrezzature e in maniera più rapida rispetto al telaio tradizionale. Ne risulta che sin dalla prima operazione di montaggio una parte del peso della sponda viene scaricata, rendendo più agevoli i successivi step di montaggio.

Leggero, pratico e versatile

Le caratteristiche principali del ponteggio in alluminio Faresin lo rendono molto vantaggioso ogni qualvolta si necessita di un:
- Ponteggio stretto: perchè la ridotta larghezza, 76 cm. lo rende ideale per il minore spazio occupato al suolo.
- Ponteggio leggero: rispetto ai ponteggi metallici tradizionali in ferro, il peso è di circa 1/3 e questo lo rende indispensabile quando abbiamo bisogno di un carico ridotto nella zona di appoggio
- Cantieri veloci: nelle manutenzioni edili, quando i tempi d’intervento sono ridotti, il ponteggio Faresin si dimostra un’attrezzatura veloce ed essenziale per ridurre notevolmente i costi d’esercizio.
Con i 4 elementi base del ponteggio, telaio, tavola, parapetto e fermapiede, è possibile comporre qualunque schema possibile. Mentre gli elementi di completamento, diagonali, basette regolabili, chiusure di testata e superiori, hanno funzione di completamento dell’impalcatura e la rendono sicura e rispettosa della normativa vigente. Inoltre il Sistema Base può essere integrato il telaio Euro, grazie al quale tutte le operazioni di montaggio non sono mai state così facili, veloci e agevoli. Gli impalcati Layher tipo Robust, in alluminio e legno multistrato sono resistenti e leggeri allo stesso tempo e oltre alla funzione di piano di calpestio assolvono quella di elementi strutturali, consentendo di realizzare ponteggi con campi di lunghezza fino a 3.07 m e diagonali di facciata ogni 5 campate. Il ponteggio Blitz è costituito da soli 6 elementi base, ma sono presenti numerosi accessori e sistemi che fanno si che non ci siano limiti alle sue possibilità di impiego.

Specifico per facciate

Per il restauro e la pitturazione delle facciate esterne degli edifici si è sempre ricorso ai tradizionali e pesanti ponteggi in ferro con una notevole quantità di componenti, destinati a cantieri edili di media/lunga durata, con portata di 300 kg/m2 e non adatti ai brevi interventi di tinteggiatura. In alternativa, gli operatori del settore si sono storicamente orientati all’ausilio di ponteggi a torre su ruote, spesso utilizzati in maniera impropria come ponteggi fissi, con conseguenti ed evidenti situazioni di pericolo per gli utilizzatori. è partendo da queste premesse che Lama ha ideato il ponteggio fisso di facciata a telai prefabbricati in alluminio PLA, soluzione ideale per le opere di manutenzione, restauro e tinteggiatura e, più in generale, per qualsiasi lavoro di restauro in facciata che necessiti di un’attrezzatura leggera, semplice da montare e smontare e non ingombrante. Il ponteggio PLA ha il grande vantaggio di ridurre il peso al mq di oltre il 50% rispetto al tradizionale ponteggio in acciaio. A testimoniare la virtù di questo prodotto un esempio pratico e immediato: 100 mq di questa tipologia di ponteggio pesano solamente 10 quintali ed è sufficiente un furgone delle dimensioni di un Ducato Maxi per un unico trasporto. Inoltre, grazie alla sua estrema flessibilità, il ponteggio modello PLA consente il montaggio di diverse configurazioni di ponteggi e torri con l’aggiunta di pochi accessori.

Massima velocità di montaggio

Il sistema multipiano ottagonale SM8 del Gruppo Marcegaglia è costituito da elementi verticali, montanti, sui quali è saldato, a passo costante di mm 500, un nodo realizzato con una piastra ottagonale. Quest’ultima è dotata di otto forature sagomate, atte a ricevere opportuni dispositivi di collegamento a innesto rapido, saldati alle estremità di traversi, correnti e diagonali. La rigidità del vincolo è garantita dall’innesto di un cuneo ad alta resistenza, solidale con l’elemento da collegare, la cui particolarità è quella di abbinare la velocità di montaggio e fissaggio del collegamento a una significativa resistenza strutturale (flessionale, a taglio e a fatica). Quando il traverso o il corrente o la diagonale viene presentato per essere bloccato nelle piastre di nodo saldate sul montante, il cuneo si inserisce automaticamente nell’apposito foro della piastra e quindi si blocca con un solo colpo di martello ottenendo quindi la rigidità necessaria per garantire un grado di incastro molto elevato.La lunghezza dei campi del ponteggio può essere 0,81 m, 1,14 m, 1,80 m, 2,50 m oppure 3,00 m in funzione delle esigenze. Il sistema è dotato a listino di circa 150 componenti standard a cui si aggiungono gli elementi speciali progettati su misura per il cliente di volta in volta.
Il sistema è coperto da autorizzazione ministeriale n. 15/V/4967/14.03.01.01 del 11 marzo 2009.

 
 

Documenti Utili