Contenitori di Idee

OBIM rappresenta la divisione prefabbricati del CONDOR. In sinergia con le altre aree strategiche garantisce assistenza progettuale svolta da tecnici qualificati, personalizzazioni di prodotto e facile reperibilità dell'intera gamma. Supportata da consegne celeri e assistenza post-vendita.

Messi tutti assieme, per quanto solidi, sicuri e spaziosi, i monoblocchi OBIM non riuscirebbero a contenere l'inarrestabile ascesa del CONDOR, un fenomeno campano capace di registrare nei primi sei mesi di attività cinque miliardi di vecchie lire (1991) e di triplicare, in un solo esercizio (1997), il fatturato da dieci a trenta miliardi. Il 2006 si è chiuso con un bilancio di 86 miliardi di euro e ha orientato lo sguardo ad ambiti internazionali: è già operativa una filiale del Gruppo in Francia, mentre si annunciano accordi di partnership in Spagna e Germania. ''Lo spazio internazionale è ormai diventato il nostro naturale contesto competitivo" - asserisce Nunzia Petrosino, ai vertici aziendali - ''sappiamo che questo potrà avere ripercussioni importanti sul piano organizzativo e sulla governance delle complessità, ma ciò non ci spaventa''.
Il merito di quest'avanzata, cui l'azienda di prefabbricati e macchine da cantiere contribuisce da quasi un decennio, risiede in una strategia di affiliazione accurata, indirizzata a prestigiosi marchi, leader del settore, e in processi produttivi all'avanguardia, certificati ISO 9001. L'ampia gamma di prodotti creata ricopre quaisiasi tipo di esigenza, tanto da rendere disponibili differenziazioni e variabili anche nell'ambito delle stesse famiglie di prodotto. Una consulenza progettuale personalizzata, la rapidità nelle consegne (gli ordini vengono generalmente evasi entro tre giorni lavorativi), e l'assistenza post-vendita supportano il cliente nella scelta e nell'utilizzo dei materiali.
A quelli marchiati OBIM abbiamo rivolto il nostro interesse, per conoscere meglio modalità di acquisto, trasporto e stoccaggio.